Auto-imprenditorialità e Start Up

Torna a News

Auto-imprenditorialità e Start Up

ITS non vuol dire solo formazione di una nuova classe di tecnici smart e specializzati ma può voler dire anche offrire opportunità per sviluppare nuove idee imprenditoriali e start up innovative. È per questo che dal 2018 abbiamo introdotto il modulo formativo di “auto-imprenditorialità e start up” realizzato in collaborazione con Agenzia di Sviluppo della CCIAA Chieti-Pescara.

Come aprire unimpresa insieme allAgenzia di Sviluppo della CCIAA Chieti Pescara e cosa bisogna fare per intraprendere questa strada?

LAgenzia di Sviluppo è stata accreditata dall’Ente Nazionale per il Microcredito (ENM) per mettere in campo su tutto il territorio regionale/nazionale, l’iniziativa “YES I start up”, un percorso di formazione mirato e personalizzato per la definizione di un’idea di impresa legato alla Misura 7.1 di Garanzia Giovani “Attività di accompagnamento all’avvio di impresa e supporto allo start up di impresa” del PON IOG.

Requisiti per accedere al corso Yes I Start Up:

  • NEET (giovani tra i 18 e i 29 anni che non studiano, non lavorano e non frequentano percorsi di formazione professionale)
  • iscritti al Programma Garanzia Giovani per la Misura 7.

Il percorso formativo “Yes, I Start Up” prevede due fasi per un totale di 80 ore complessive:

FASE A: modulo di formazione di base erogata in aula a classi composte da un minimo di 4 ad un massimo di 12 aspiranti imprenditori. Durata: 60 ore.

FASE B: modulo di accompagnamento e di assistenza tecnico-specialistica e personalizzato erogato in aula, singolarmente o per piccoli gruppi (massimo 3 allievi). Durata: 20 ore.

Tutti i percorsi si concludono entro 45 giorni solari dalla data di inizio delle attività e verranno svolti in modalità FAD.

Obiettivo degli interventi formativi è quello di consentire al NEET di strutturare in maniera compiuta la propria idea di impresa o di attività professionale, anche al fine della successiva presentazione della domanda di finanziamento sul portale Invitalia, per l’accesso alla Misura 7.2. del PON IOG – Fondo SELFIEmployment o di altre misure analoghe.

Il Fondo “SELFIEmployment“, promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e gestito da Invitalia, concede un finanziamento, da 5.000 a 50.000 Euro, erogato a tasso di interesse zero senza garanzie personali con un piano di ammortamento della durata massima di 7 anni e, permette di finanziare le seguenti attività: Iniziative finanziabili:

  • Tutti i settori della produzione di beni, fornitura di servizi e commercio, anche in forma di “franchising”
  • Turismo (alloggio, ristorazione, servizi) e servizi culturali e ricreativi
  • Servizi alla persona
  • Servizi per l’ambiente
  • Servizi ICT (servizi multimediali, informazione e comunicazione)
  • Risparmio energetico ed energie rinnovabili
  • Servizi alle imprese
  • Manifatturiere e artigiane
  • Imprese operanti nel settore della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, ad eccezione dei casi di cui all’articolo 1.1, lett. c), punti i) e ii) del Reg. UE n. 1407/2013 | Commercio al dettaglio e all’

Come gestire un’impresa e quali passi bisogna fare per aprirsi a questo mondo?

Per gestire al meglio un’attività economica organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni o servizi fatta da persone è necessario ed indispensabile per avere successo lavorare sulle competenze (SKILLS).

HARD SKILLS   competenze tecniche, che possono essere descritte efficacemente nel proprio curriculum vitae perché si tratta di conoscenze e abilità fondate attraverso studi, specializzazioni ed esperienze nel settore specifico. Sono imprescindibili per determinati ruoli e carriere e per questo motivo sono pre-requisiti in fase di selezione del personale.

SOFT SKILLS   competenze e qualità personali che assumono forme diverse nei vari contesti e che continuano a svilupparsi durante tutto l’arco della vita, sono molte e ognuno dovrebbe individuare quali sono quelle che possono essere maggiormente richieste e necessarie in uno specifico ambito professionale piuttosto che in un altro. È importante anche conoscersi e scegliere il percorso professionale più adeguato, allenare costantemente le proprie soft skills per aumentare il potenziale di impiego, la cosiddetta employability, e per sviluppare in modo sinergico e armonioso il talento personale.

Successivamente, con le giuste competenze e conoscenze si passa alla   scelta della forma giuridica della nuova impresa avvalendosi anche di professionisti adeguati commercialisti o avvocati specializzati.

Una volta definita la natura giuridica gli attori coinvolti nella nascita di una nuova impresa devono avvalersi degli strumenti ad hoc, il Business Model Canvas, strumento per eccellenza nel campo del Business Design,   una mappa che rappresenta in modo visuale i 9 elementi fondamentali che costituiscono il modello di business reale o ideale di un’organizzazione.

Il BMC aiuta il team aziendale nella stesura del Business Plan che, rappresenta lo strumento essenziale per presentare e pianificare in modo organico strutturato ed efficiente il PROGETTO di Business che si intende realizzare anche in previsione di eventuali richieste di finanziamento messe a disposizione dagli attori regionali e nazionali.

Seguiranno tutti gli adempimenti amministrativi necessari all’avvio d’impresa (apertura partita IVA, iscrizione registro imprese CCIAA competente, spese notarili e quant’altro).

Condividi questo post

Torna a News

Accedendo al sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi